Progetto Valsanut

Valorizzazione della qualitĂ  Salutare e Nutraceutica della nocciola: la corilicoltura tra prassi produttivo territoriali, usi gastronomico-alimentari e patrimonializzazione della memoria locale

Progetto di filiera corilicola relativo a:

~ Sviluppo della qualità e dell’innovazione di processo, ivi compresa la ricerca ~

DM 06/12/2011 n° prot. 3206

nocciole_700x700

Il Progetto VALSANUT mira a realizzare un sistema innovativo di valorizzazione regionale, nazionale ed internazionale della produzione corilicola, che saldi il legame identitario tra territorio, storia, tradizione, produzioni di qualitĂ , scienza (genomica nutrizionale), alimentazione (alimenti funzionali) e salute (nutraceutica).

Esiste una urgente necessità di supportare l’innovazione tecnologico-scientifica e attuare azioni di upgrading per la qualificazione e lo sviluppo della filiera agroalimentare nazionale, in particolare corilicola, e la competitività delle produzioni Made in Italy. Il consumo di nocciole nel nostro Paese è stimato a soli 1-2 Kg/anno/pro capite; i trend dimostrano una sostanziale contrazione, in Italia come in Europa, creando una certa sofferenza del settore con ripercussioni già evidenti. Le cause dei cali nel consumo sono imputabili ai nuovi stili di vita. Il consumo di nocciole e derivati di qualità deve essere percepito come un fattore positivo e giustamente inserito nelle abitudini quotidiane di ognuno di noi. Informare il consumatore ed evidenziare l’aspetto positivo di un consumo giornaliero di almeno 35/40g di nocciole potrà far sperare in futuro di veder aumentati i livelli di consumo e assegnare alla nocciola italiana il suo giusto ruolo nel paniere alimentare salutare. Il suo consumo è sempre più legato a fattori culturali e qualitativi di cui quelli salutistici possono diventare un elemento trainante per la ripresa del settore

Prerogativa delle politiche settoriali è la valorizzazione della corilicoltura in Italia attraverso attività di promozione, informazione e divulgazione di conoscenze scientifiche sugli aspetti socio culturali e salutistici del nocciolo e suoi derivati per la tutela del consumatore, delle produzioni italiane di eccellenza ed ad elevato valore aggiunto. In tal senso, VALSANUT ha come obiettivi quello di rafforzare il network tra il mondo accademico, della ricerca, il settore della produzione corilicola, ed il consumatore, realizzando un sistema innovativo di valorizzazione della coricoltura nazionale attraverso: la creazione della Piattaforma Interfiliera Tecnologica (PIT) e dell’Osservatorio Geo-Nutrizionale (OGN); Sicurezza alimentare, Sorveglianza nutrizionale e valutazione della qualità salutare e nutraceutica della Nocciola Italiana, per saldare il diritto alla salute, alla qualità ed alla scelta nutrizionale, valore aggiunto per la produzione corilicola italiana; diffusione della cultura alimentare e nutrizionale della Dieta Mediterranea Italiana di riferimento; Upgrading e Outsourcing scientifico-tecnologica nel settore agroalimentare “science-based”; l’ideazione, formulazione e realizzazione un prototipo innovativo nutraceutico monodose a base di nocciole Tonda Gentile IGP del Piemonte; etichettatura nutrizionale con indicazioni salutistiche (Reg CE 1924/2006, Health claim); attività di promozione previste nel piano di comunicazione e disseminazione dei risultati.